You are currently viewing Quante ferie si maturano in un mese?

Quante ferie si maturano in un mese?

“Quante ferie si maturano in un mese?” è una domanda che spesso il lavoratore pone al proprio consulente del lavoro. La risposta è semplice e può essere trovata sia all’interno del proprio contratto collettivo che all’interno della legge. Vediamola insieme!

Cosa sono le ferie?

Le ferie sono un diritto costituzionale sancito dall’articolo 36 della Costituzione, che recita:

“Il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite, e non può rinunziarvi.”

Questo istituto è ricollegato all’esigenza di tutelare gli interessi del lavoratore quali:

  • la salute ed il recupero delle energie psico-fisiche;
  • il mantenimento di una sana vita familiare e sociale.

E’ anche per questo, quindi, che l’art. 36 della Costituzione afferma che il lavoratore non può rinunciare alle ferie.


Ogni patto contrario è radicalmente nullo.

quante ferie si maturano in un anno

Leggi anche: Gli obblighi del lavoratore

A chi spettano le ferie?

Le ferie spettano a tutti i lavoratori subordinati, senza tenere conto di quella che sia la tipologia contrattuale oppure la qualifica ricoperta all’interno dell’azienda.

Ne avranno dunque diritto, a titolo esemplificativo:

  • i dipendenti a tempo indeterminato e quelli a tempo determinato;
  • i dipendenti a tempo parziale;
  • gli apprendisti;
  • i lavoratori in appalti o in somministrazione;
  • colf e badanti ( lavoratori domestici ).

Non ne avranno invece diritto, poichè non si tratta di contratti di lavoro subordinato:

  • i tirocinanti ( o stagisti );
  • i lavoratori autonomi;
  • i lavoratori parasubordinati.

Posso monetizzare le ferie?

La risposta è no.

Il D.Lgs. 66 del 2003 ha introdotto il divieto di monetizzazione delle ferie: il lavoratore non può rinunciarvi per ottenere in cambio la monetizzazione della giornata.

L’unico caso in cui tale divieto non opera è in caso di cessazione del rapporto. Non potendo più trovare attuazione l’esigenza di tutelare la salute ed il recupero delle energie psico-fisiche del lavoratore, in questo caso si corrisponde una somma che prende il nome di indennità per ferie non godute.

I giorni di ferie in più, previsti dal contratto collettivo rispetto al periodo minimo legale di 4 settimane, possono essere invece liberamente monetizzati.

Quante ferie si maturano in un mese?

Eccoci dunque alla risposta alla domanda dell’articolo…

Il D.Lgs. 66 del 2003 ha stabilito che il lavoratore ha diritto ad un periodo annuale di ferie retribuite non inferiore a 4 settimane.

Tale periodo prende il nome di periodo minimo feriale (una soglia al di sotto della quale non si può scendere, cioè i contratti collettivi possono solamente aggiungere e non togliere giorni di ferie, pena la nullità della disposizione).

Il diritto al periodo di ferie varia però in base ai giorni lavorati in un periodo di 12 mesi, per cui in caso di assunzione nel corso dell’anno, il lavoratore avrà diritto ad un numero di giorni di ferie proporzionati ai giorni di lavoro da effettuare.

Sembra complicato? Vediamo insieme il seguente esempio….

Supponiamo che il lavoratore Tizio venga assunto dall’azienda ALPHA S.R.L. in data 01/04/2021. Il contratto collettivo applicato dall’azienda prevede 26 giorni di ferie all’anno. Ma, siccome Tizio è stato assunto ad Aprile 2021, avrà diritto soltanto a 19,5 giorni di ferie.

Tieni a mente questa semplice formula:

Giorni di ferie spettanti = (Giorni di ferie previsti dal contratto/12) x Mesi di lavoro

E ricorda che si considerano come mesi lavorati solo le frazioni di mese pari o superiori a 15 giorni!

Quante ferie si maturano in un mese?…la fruizione delle ferie

Il decreto che abbiamo citato prima stabilisce che il lavoratore deve fruire di almeno 2 settimane di ferie in modo consecutivo.

Le restanti settimane di ferie ( le altre 2 settimane o il periodo più lungo fissato dal periodo contrattuale) può essere goduto dal lavoratore nei 18 mesi successivi al termine dell’anno di maturazione.

Lascia un commento