You are currently viewing Contratto di lavoro: guida all’instaurazione

Contratto di lavoro: guida all’instaurazione

Ecco una semplice guida sul contratto di lavoro, con un modello di lettera di assunzione in pdf liberamente scaricabile e personalizzabile.

Scrivere un buon contratto di lavoro può evitare la nascita di conflitti fra datore di lavoro e lavoratore. Esso, inoltre, deve essere una guida che accompagnerà le parti durante tutto lo svolgimento del rapporto. In questo articolo vedremo come fare a scrivere un buon contratto di lavoro e le cose da non dimenticare.

Leggi di più: Il diritto di precedenza nelle assunzioni

Le trattative preliminari

Prima della firma del contratto, le parti dovranno passare per la fase della trattativa. In questo momento decideranno quali saranno le reciproche condizioni a cui sottostare.

Il Codice Civile afferma, all’articolo 1337, che le parti in questa fase devono comportarsi secondo buona fede. Questa disposizione le tutela contro il rischio di essere coinvolte in colloqui inutili. Ad esempio, sono violazioni del dovere di buona fede i seguenti comportamenti:

  • abbandonare l’incontro senza un valido motivo;
  • convincere l’altra parte a firmare un contratto con l’inganno;
  • nascondere cause di invalidità del contratto.

In questo caso, se le trattative sono arrivate ad un buon punto e magari l’altra parte ha fatto delle spese o ha rinunciato ad occasioni di lavoro più favorevoli, può chiedere un risarcimento del danno.

Spesso, inoltre, il datore di lavoro rilascia al lavoratore una lettera di impegno all’assunzione. Questa ha la funzione di vero e proprio contratto preliminare e, se il datore di lavoro non la rispetta, il lavoratore può ottenere dal giudice una sentenza che produce gli stessi effetti del contratto.

La lettera di assunzione

Anche se parliamo di un rapporto di lavoro, dobbiamo comunque rifarci alle norme del Codice Civile che regolano il contratto in generale. Queste sono contenute nell’articolo 1325 e seguenti.

Sono elementi essenziali del contratto:

  • l’accordo delle parti;
  • la causa;
  • l’oggetto;
  • la forma.

Se questi elementi non ci sono fin dal momento della firma, il contratto sarà considerato invalido. Se, invece, questi elementi vengono a mancare durante lo svolgimento del rapporto, si può avere la cessazione o la sospensione del rapporto di lavoro.

La volontà delle parti deve essere espressa e non viziata da errore, violenza o dolo. La causa deve essere lecita, cioè conforme alla legge, all’ordine pubblico e al buon costume. Infine, l’oggetto, che è la prestazione lavorativa, deve essere lecito, possibile e determinato (o determinabile).

contratto di lavoro

Il contratto di lavoro può essere concluso anche a voce. La legge, infatti, non obbliga le parti a stipulare il contratto di lavoro per iscritto (salvo che siano presenti particolari clausole come il patto di prova). Tuttavia, il datore di lavoro è obbligato a fornire al lavoratore, entro 30 giorni dalla data di assunzione, le seguenti informazioni in forma scritta:

  1. identità delle parti;
  2. luogo di lavoro;
  3. data di inizio;
  4. durata del rapporto;
  5. durata del periodo di prova, se previsto;
  6. inquadramento, livello e qualifica;
  7. importo della retribuzione e suoi elementi;
  8. durata delle ferie e modalità di fruizione;
  9. orario di lavoro;
  10. termini di preavviso in caso di recesso.

Le informazioni di cui ai punti 5, 7, 8, 9 e 10 possono essere anche specificate mediante rinvio alle norme del CCNL applicato dall’azienda.

Tale obbligo può essere realizzato mediante la consegna di copia del contratto o lettera di assunzione, ma anche con la consegna di copia del modello di comunicazione obbligatoria UNI.LAV. che il datore di lavoro è tenuto a trasmettere almeno 24 ore prima dell’inizio dell’attività lavorativa.

Se il datore di lavoro omette di fornire tali informazioni, è punito con sanzione amministrativa fino a 258 €.

Contratto di lavoro: lettera esempio per assunzione

Quella che segue è una bozza di lettera di assunzione per un lavoratore a tempo indeterminato, da utilizzare come modello per realizzare la tua personale. Resta inteso che, in caso di dubbi o nel caso che ti servisse un aiuto, sono qui a tua disposizione!

Leggi di più: Il consulente del lavoro: chi è e cosa fa

Lascia un commento